Let us lay in the sun

Tristallegra, In the aeroplane over the sea, trasuda malinconia e sprizza gioia di vivere, in un contrasto che é l’ossimoro dell’esistenza, dopotutto. Dopotutto “un giorno lasceremo questa terra e spargeremo le nostre ceneri dall’areoplano sul mare. Ma per ora siamo giovani, stendiamoci al sole e contiamo le cose belle che possiamo vedere”

Dio, se mi mancano.

Annunci

~ di it's me su gennaio 25, 2011.

Una Risposta to “Let us lay in the sun”

  1. Le cose belle le si vede ancora e in qualsiasi posto. il problema oggigiorno è che è più difficile interagire con esse. il sistema, anzi sottosistema(perchè non si fa vedere) sociale oggi tende a non farci più comunicare con le cose veramente belle e a tenerci lontano da esse. se si comincia a star bene molto bene emotivamente e psicologicamente parlando, si è di disturbo e un pericolo per chi ci manipola.almeno prima la mafia puntava soprattutto sul tenere e mantenere la gente ignorante e non istruita(oggi non solo quello ma altro). prima infatti la gente comunicava meglio anche nella sua povertà e mancata istruzione e informazione.anche la mafia con gli anni si è ancor più specializzata e “raffinata” nel suo agire e nelle sue strategie di azione. comunque già il fatto che noi riusciamo a vederle(le cose belle)è positivo. c’è chi non le vede affatto,o non è più in grado di riconoscerle, o ne ha distorto il significato e il concetto. ce la faremo!..ad interagire con esse 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: